ALTUM PARK a San Desiderio il regno dell’outdoor. Il primo centro polisportivo per gli sport outdoor della Liguria.
Sulle prime colline tra San Martino e la Valbisagno. Tre ettari di bosco, chilometri di sentieri e piste.

TELEFONO:           3519324340

MAIL:           info@parcosportgenova.it

INDIRIZZO:  Via Pomata 11,
San Desiderio (GE)

Grandi numeri ad Altum Park

Condivi su...

Il numero “magico” è 434: sono state queste le presenze delle prime 5 settimane dei centri estivi 2021 di Altum Park.

L’anno scorso da metà giugno a metà settembre sono state 612: ben 280 fra bambini e ragazzi, senza considerare i gruppi esterni.

Su questo sito, sui social, attraverso comunicati stampa abbiamo raccontato più volte le eccellenze del parco sportivo outdoor di S. Desiderio, il fatto che sia uno dei principali Educamp CONI della Liguria, i progetti di collaborazione con vecchi e nuovi partner.

A volte però i numeri, in apparenza cose fredde e senz’anima, spiegano meglio di tante parole, di tanti ragionamenti.

Un problema potrebbe essere quello della gestione logistica di così tanti ragazzi, ma, in realtà, tutto funziona bene con attività, tempi e gruppi sempre perfettamente sincronizzati.

“Siamo in grado di dividerli in modo appropriato con due operatori  sempre presenti –dice Andrea Pedemonte, Direttore Altum Park – Bambini e ragazzi alternano le varie attività sportive e ludico-motorie: sono ben 16 le postazioni che hanno a disposizione. Questa settimana un educatore di “Musica e Magia” propone ai più piccoli animazione teatrale. Ogni gruppo ha un proprio campo base ed un proprio spogliatoio. Facciamo sempre venire partner esterni, come Legambiente o la FIE, Federazione Italiana Escursionismo, che propongono vari laboratori: un modo per diversificare il nostro palinsesto“.

Il parco sportivo outdoor di S. Desiderio con i suoi  4 ettari di bosco, con i tanti km di sentieri che circondano la struttura, non può avere certamente un problema di spazio.

Tutto è “tarato” per gestire  un numero anche più cospicuo di bambini e ragazzi: nei prossimi giorni con i gruppi esterni si arriverà a 200 unità che saranno gestiti in modo creativo ma professionale, senza alcun problema.


Condivi su...