ALTUM PARK a San Desiderio il regno dell’outdoor. Il primo centro polisportivo per gli sport outdoor della Liguria.
Sulle prime colline tra San Martino e la Valbisagno. Tre ettari di bosco, chilometri di sentieri e piste.

TELEFONO:           3755904208

MAIL:           estate@parcosportgenova.it

INDIRIZZO:  Via Pomata 8, San Desiderio (GE)

Sette giorni green (Nona puntata)

Condivi su...

La nona puntata della nostra rubrica settimanale si apre con un’interessante notizia apparsa sul sito www.greenplanetnews.it: è stato pubblicato un vademecum per garantire escursioni sicure sui 4.546 Km di sentieri del nostro bellissimo territorio.
Un documento, scaricabile dal sito della Regione Liguria, che rappresenta un importante supporto per limitare il rischio di contagio da Covid-19 offrendo un valido servizio a chi voglia, dopo tanto tempo, tornare a fare gite e passeggiate in luoghi meravigliosi.

Dalla pagina facebook ufficiale di Piscina Crocera Stadium scopriamo che si può unire, in modo intelligente, attività fisica con il rispetto dell’ambiente e con la mobilità sostenibile: sono state infatti installate due nuove rastrelliere per biciclette.
Biciclette che, a Genova, nonostante le evidenti criticità orografiche rispetto ad una città pianeggiante, stanno riscuotendo un incremento di appassionati che le utilizzano per andare a lavorare e, perché no, per andare a fare attività sportiva, anche potendo utilizzare piste ciclabili.
Sempre sullo stesso argomento un post facebook della pagina ufficiale della Regione ci informa che in Liguria sono state istituite le comunità energetiche per l’auto consumo collettivo da fonti rinnovabili: condomini, famiglie ed imprese potranno auto produrre ed auto consumare collettivamente energia.
Un modo per far fronte all’emergenza sanitaria e consentire alle aziende di ripartire anche attraverso iniziative che puntino davvero ad un’economia green.
Il mare della Liguria è un ambiente affascinante, ricco di suoni: a rivelarlo sono le attività di monitoraggio condotte sui fondali dell’Area Marina Protetta delle Cinque Terre durante il “lockdown”.

A farsi sentire soprattutto i delfini delle acque di Punta Mesco: gli idrofoni hanno registrato fischi di richiamo ed è stato possibile seguire i cetacei nelle loro interazioni sociali.
I dati, raccolti per rappresentare gli effetti dell’inquinamento acustico sottomarino, hanno permesso di ascoltare un mondo solo parzialmente conosciuto.


Condivi su...