ALTUM PARK a San Desiderio il regno dell’outdoor. Il primo centro polisportivo per gli sport outdoor della Liguria.
Sulle prime colline tra San Martino e la Valbisagno. Tre ettari di bosco, chilometri di sentieri e piste.

TELEFONO:           3755904208

MAIL:           info@parcosportgenova.it

INDIRIZZO:  Via Pomata 8, San Desiderio (GE)

Resilienza ad Altum Park

Condivi su...

Explorer per i bambini, action per gli adulti e life per le famiglie: sono queste le tre mission del format di Altum Park, il centro polisportivo di riferimento per le attività outdoor del CSI di Genova.

Dopo lo straordinario successo dei centri estivi 2020 si stava pianificando, a settembre, un programma dettagliato per l’autunno-inverno.

Compleanni, bivacchi per gruppi, laboratori,pic-nic,singole giornate sportive: tutto era pronto per trascorrere, divertendosi in mezzo alla natura, un pò di tempo in un clima sereno e rilassato.

Purtroppo le nuove limitazioni per attenuare il rischio Covid hanno bloccato tutto.

A San Desiderio proseguono solo gli allenamenti delle squadre di calcio e i corsi di mountain bike, hockey su prato e rugby.

Non si può quindi accedere autonomamente alla struttura, ad esempio, per poter usufruire del Parco Avventura come in molti continuano a chiedere telefonando o inviando mail.

Oltre alle attività sopracitate ad Altum Park si stanno utimando importanti lavori di manutenzione  per farsi trovare pronti quando l’attività riprenderà, si spera il prima possibile, a pieno regime.

“ E’ praticamente  pronto il nuovo sistema di canalizzazione per evitare che si allaghi il bike park superiore, quello prevalentemente utilizzato dai ragazzi più piccoli- dice Andrea Pedemonte direttore Altum Park-.E’ stata ripulita la rete dei sentieri circostanti la struttura e nei prossimi giorni, grazie alla collaborazione della FIE, ci sarà la regolare tracciatura”.

Grazie a Francesco Dominici, presidente ABG Arcieri, sarà ripristinata l’area di tiro nel bosco, un po’ danneggiata dagli ultimi eventi atmosferici.

“ Il grande terrazzo davanti al bar sarà impermeabilizzato e verranno completati gli impianti igienici del rifugio e la cucina per poter ospitare- dice Andrea Pedemonte- gruppi organizzati in totale sicurezza ed autonomia. Stanno finendo  anche le operazioni di smaltimento rifiuti e nei prossimi giorni verrà riparata la ringhiera sopra il campo di calcio “C” danneggiata da un fulmine”.

Proseguono intanto i corsi di formazione online per gli operatori che saranno fisicamente presenti a San Desiderio ai Centri CONI: un modo diverso di fare sport per ragazzi fra i 5 e i 14 anni.

Le società affiliate alle federazioni o dagli enti di promozione sportiva come il CSI, si coordinano, si mettono in rete, per offrire alle famiglie luoghi sicuri dove poter “provare” dalle due alle quattro discipline.

Un modo per evitare precoci specializzazioni, ritenute nocive da tutti gli esperti del settore, e per offrire davvero a tutti la possibilità di fare sport, attività ludico-motoria educativa, indipendentemente dalle capacità individuali e dal censo.

 

 


Condivi su...